Curiosità

Curiosità

25
Aprile
2013

1^ Caccia al tesoro di Bagnolo Mella

1^ Caccia al tesoro di Bagnolo Mella

Finalmente, cominciata la preparazione della Caccia al tesoro a Bagnolo Mella, inserita nella manifestazione della Notte Bianca del 25 maggio 2013. Ci sarà da divertirsi parecchio. Le prove di questa caccia al tesoro saranno di tipo: geografico-storiche: per sensibilizzare la popolazione bagnolese alla territorialità; ludico-comiche: per far giocare ma soprattutto divertirsi in modo sano, ecologico e spensierato culturali: per non scordare il valore della ricerca, della cultura legati alla vita di tutti i giorni. Questa è una caccia al tesoro a PUNTI, quindi ogni prova (compreso il ritrovamento del tesoro) darà diritto ad un punteggio, che decreterà alla fine il vincitore.Per dare i nomi e la riconoscibilità alle squadre, mi sono affidato ai miti del nostro tempo, quelli che in un qualche modo hanno fatto parte della mia vita ma anche quella penso di tutti voi.

Categories: Curiosità

12
Settembre
2018

Il gioco... un mondo dentro un mondo

Il gioco... un mondo dentro un mondo

Il gioco è un momento unico; quando si è piccoli è quotidiano e pensierato, quasi naturale; quando si è grandi e si ha la fortuna di trovarlo: diventa libertà, diventa "Un mondo dentro un mondo". Cerchiamo il gioco soprattutto in estate; momento dell'anno più libero e con più sole (enon solo meteologicamente parlando). Esistono varie tipologie di gioco ed in questo caso parliamo solo di giochi "analogii", per non inoltrarci nel mondi dei giochi digitali. Distinguiamo i giochi per età, per il luogo dove vengono fatti, per il momento dell'anno in cui vengono fatti, pensiamo soo al Natale, quanti giochi ispira e diffonde. Ma concentriamoci sui bambini, perchè hanno più diritto (e tempo) di giocare di noi adulti. Cercherò di pubblicare molti giochi, che ho trovato su libri o in internet. Adoro giocare e non smetterò mai. Nei prossimi articoli si parlerà di come organizzare un gioco, spiegarlo, come fare le quadre e altri argomenti, tutti inerenti al gioco.

Categories: Curiosità

08
Dicembre
2014

Il tesoro di Schultz

Un tesoro italo-americano

Il tesoro di Schultz

Schultz, meglio conosciuto come Arthur Flegenheimer, fu un gangster di new york degli anni del dopoguerra. Nel corso della sua carriera di ganster accumulò una notevole ricchezza. La polizia americano tentò diverse volte di processarlo e di rinchiuderlo in galera, ma non ebbe mai successo, preferendo puntare su Al Capone.
Schultz, temendo di finire in gattabuia come Al Capone, nascose buona parte della sua ricchezza per quando avrebbe scontato la sua pena.. Raduno circa 7 milioni di dollari (dell'epoca) e li seppellì in un posto segreto a New York. Le sole 2 persone a conoscenza della località furono il ganster Schultz e la sua personale guardia del corpo, ma vennero entrambi uccisi ancora prima di finire in carcere.

Categories: Curiosità

09
Ottobre
2014

Il tesoro del lago Toplitz

Il tesoro del lago Toplitz

Il Lago Toplitz è situato a circa 10 km di distanza da Salisburgo, nel bel mezzo delle Alpi austriache. Se lo visiti diverse volte durante l'anno, ti accorgerai che il lago è ricoperto da ghiaccio per metà delle volte, ed una volta che si raggiungono i 10 metri di profondità si trova una zona priva di ossigeno, molto pericolosa per i sommozzatori.
Si narrra che durante la II Guerra Mondiale un comandante della Luftwaffe aveva un cottage sul lago. Il posto era anche ideale per testare le sue nuove armi, per via dell'ubicazione isolata e lontana da occhi indiscreti. Si racconta che tedeschi di Hitler abbiano nascosto nei paraggi molto oro e documenti segretissimi, che secondo la leggenda si troverebbero proprio sul fondo del lago..

Categories: Curiosità

09
Dicembre
2014

Il tesoro di Devil's Tower

Il tesoro di Devil's Tower

Vicino al confine con il Wyoming c'è una montagna che sembra un tronco d'albero. Diverse leggende parlano di questa montagna misteriosa e della regione attorno ad essa. La montagna, chiamata "La torre del Diavolo" si trova nella zona conosciuta come Black Hills, ed ha alcune vaste grotte sotto di essa, inclusa la Jewel Cave e la Wind Cave. Alla fine del 1800, alcuni cercatori d'oro si avventurarono nelle caverne, compresi tre nativi americani che, secondo la leggenda, trovarono un passaggio che portava alle caverne. Durante l'esplorazione del tunnel trovarono alcune ossa, fino ad imbattersi in un lago sotterraneo sulle cui sponde trovarono grandi quantità d'oro. Non potendo trasportare l'oro in superficie, gli indiani bloccarono l'entrata delle caverne per poter tornare più tardi e recuperare il bottino. Nessuno dei tre indiani tuttavia tornò mai, e la loro storia (ammesso sia vera) entrò nella leggenda.

Categories: Curiosità

09
Dicembre
2014

Il tesoro di Barbanera

Il tesoro di Barbanera

Da quando l'uomo ha cominciato a navigare i mari, i naufrigi ha cui è andato incontro sono stati moltissimi. Tantisime navi affondarono con i loro equipaggi a causa di fortissimi uragani, di scogli insidiosi, delle battaglie navali e delle scorrerie di pittoreschi pirati. Ci sono stati perfino dei capitani che hanno aperto delle falle nelle proprie imbarcazioni per ricavarne un vantaggio. Ogni nave affondata può contenere nella sua stiva un tesoro sommerso. Ai giorni nostri, la fantasia comune degli spiriti avventurosi è soprattutto affascinata dal pensiero dell'oro dei galeoni spagnoli del '500 e del '600, donati al mare mentre trasportavano il prezioso carico dalle americhe ai forzieri spagnoli o portoghesi. Non dobbiamo però dimenticare che i galeoni spagnoli erano segnati accuratamente e che eventuali operazioni di soccorso cominciavano subito dopo la notizia del naufragio. Barbanera, mister Teach, si pensa nato a Bristol, in Inghilterra nel 1679 circa fu un pirata molto famoso. Preferiva incutere terrore ai propri nemici che infliggere pene reali, facendo di sé un'immagine che è rimasta nell'immaginario piratesco collettivo. Al contrario delle moderne rappresentazioni che si fanno dei pirati, egli comandò i suoi vascelli con benevolenza nei confronti dei suoi uomini e non vi sono rapporti nei quali si dice che abbia mai maltrattato o ucciso uno dei suoi prigionieri. Il Barbanera venne romanticizzato dopo la sua morte e divenne una figura ispiratrice per molti film e racconti sulla pirateria e si dice che accumulo diversi tesori saccheggiando galeoni spagnoli; tesori che nascose in tutti i mari del mondo...

Categories: Curiosità

Contatti

Jerrytoy

Contattaci